TikTok punta sull’ecommerce, parte la sfida a Facebook

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 feb. (askanews) - TikTok punta sull'e-commerce e va a sfidare i giganti della Silicon Valley, a partire da Facebook. Il Financial Times segnala oggi che la compagnia, di proprietà del gruppo cinese ByteDance, ha avvertito gli inserzionisti che intende mettere a disposizione diversi nuovi strumenti nel 2021 per condividere nell'app di short video link e prodotti e garantire commissioni automatiche per le vendite.

Le nuove funzioni, inoltre, permetteranno agli inserzionisti mettere in vetrina i loro cataloghi o di creare dei livestream delle vendite, un po' come accade nei canali di shopping della televisione.

Secondo il FT, questi strumenti sono destinati a mettere TikTok in competizione con Facebook, che ha introdotto lo scorso anno nuovi tools nella sua app di condivisione foto Instagram per l'e-commerce. TikTok ha anche annunciato recentemente una partnership con la piattaforma di e-commerce Shopify.

Resta tuttavia un punto critico in relazione agli strumenti di advertising che il gruppo cinese potrà mettere in campo. Il FT ha avuto notizia del fatto che l'app intrende sviluppare ulteriormente la sua piattaforma pubblicitaria, ma questo implicherebbe anche un rafforzamento e affinamento dei suoi strumenti di tracking. E TikTok, nell'era Trump, si è trovata nel mirino Usa. Non è ancora chiaro quale approccio avrà la presidenza Biden, ma l'incertenza non aiuta a rassicurare gli inserzionisti.

TikTok è un'app che ha un'audience per lo più di giovani. Il 40 per cento di questi utenti non ha un profilo Facebook e il 63 per cento non ha un profilo Twitter.