Question time con Spadafora, Bellanova, Dadone, D'Incà, Lamorgese

Pol/Gal

Roma, 6 nov. (askanews) - Si svolgerà oggi, mercoledì 6 novembre alle 15, il question time trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall'Aula di Montecitorio, a cura di Rai Parlamento.

Il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, risponderà a una interrogazione sulle iniziative volte a prevenire e contrastare episodi di razzismo negli stadi (Fratoianni - Leu).

La ministra delle Politiche agricole alimentari e forestali e del turismo, Teresa Bellanova, risponderà a interrogazioni sugli interventi, anche in ambito europeo, a favore delle imprese ittiche, in relazione all'applicazione della normativa comunitaria e all'esigenza di considerare la biodiversità dei mari italiani (Tasso - Misto-Maie); sulle iniziative a favore del comparto saccarifero italiano (Molinari - Lega).

La ministra per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, risponderà a interrogazioni sulle iniziative volte alla revisione della disciplina in materia di utilizzazione delle graduatorie da parte delle amministrazioni pubbliche, in relazione ad esigenze sopravvenute di personale (Madia - PD); sulle iniziative volte a favorire il coinvolgimento e la partecipazione attiva di cittadini e imprese nell'ambito dei processi decisionali della pubblica amministrazione (Macina - M5S).

Il ministro per i rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà, risponderà a una interrogazione - rivolta al ministro per lo Sviluppo economico - sulle iniziative a salvaguardia del comparto della produzione di plastiche trasformate in relazione all'introduzione di un'imposta sul consumo di manufatti di plastica monouso (Gelmini - FI).

La ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, risponderà a interrogazioni sulle iniziative, anche tramite l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, volte a contrastare i fenomeni di intolleranza e razzismo in occasione di tali manifestazioni (Nobili - IV); sulle iniziative volte a garantire un adeguato organico e sufficienti risorse e mezzi al commissariato di pubblica sicurezza di Lamezia Terme (Lollobrigida - FdI).