Titoli Carige, Martingale Risk al fianco degli investitori

·2 minuto per la lettura
featured 1539303
featured 1539303

Milano, 11 nov. (askanews) – Banca Carige è storicamente riconosciuta come il principale e più importante istituto di credito ligure. A partire dal 2012 la banca ha attraversato una grave situazione di difficoltà economico-patrimoniale, imputabile ad una gestione non sempre oculata e trasparente. La vendita indiscriminata dei titoli da parte delle banche intermediarie italiane ha avuto una pesante ricaduta in termini economici a danno degli investitori che hanno assistito impotentemente alla perdita di buona parte dei risparmi investiti. Oggi già oltre duecento investitori al dettaglio si sono rivolti a Martingale Risk, società che si occupa di ingegneria finanziaria e consulenza legale, per tentare di recuperare quanto perduto. Come ha spiegato Antonio Rossano, consulente responsabile dell’area nord Martingale Risk: “Gli investittori hanno acquistato titoli Carige, obbligazioni e azioni, che hanno perso in pochi anni il 90 per cento del proprio valore”.

“Le banche intermediarie hanno venduto i titoli Carige, obbligazioni e azioni, in maniera indiscriminata alla propria clientela di investitori al dettaglio, senza che venisse fornita loro una adeguata informativa. Non hanno rispettato gli obblighi previsti dal testo unico finanziario, dai regolamenti Consob e dal codice del consumo perché inquadrati come investitori al dettaglio: quindi gli obblighi di diligenza, correttezza. Trasparenza e gli obblighi informativi.

Inoltre Carige stessa ha venduto in maniera indiscriminata agli stessi correntisti. Di conseguenza si è configurato un palese conflitto di interesse”.

Per gli investitori che hanno perduto i loro risparmi Martingale Risk offre una serie di opzioni. “In prima battuta noi offriamo un’analisi di fattibilità gratuita e non impegativa. Sostanzialmente è finalizzata ad individuare i profili di criticità contrattuale e a quantificare il petitum, quindi il valore della causa, quindi quantificare il danno. Una volta effettuata questa analisi noi proponiamo un incarico professionale al nostro cliente che può essere o una risoluzione extra giudiziale della controversia, quindi rivolgendosi all’arbitrato finanziario per le controversie, il cosiddetto Acf, o in alternativa un contenzioso legale.

Lo stesso Acf (Arbitro per le controversie finazniarie) si è espresso più volte favorevolmente in relazione all’acquisto di titoli Carige azioni e obbligazioni”.

Ma non solo. “Proponiamo al nostro cliente un incarico professionale principalmente con una percentuale sulle somme recuperate. Quindi il cliente non anticipa nessun costo, salvo una percentuale sulle somme effettivamente accreditate e rimborsate dall’intermediario finanziario o da Carige stessa in qualità di intermediario. Inoltre, in alcuni casi specifici proponiamo anche la possibilità di zero costi, zero anticipi e zero rischi di causa per il cliente”, ha concluso Rossano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli