Titoli di studio dei principali politici: quasi tutti senza laurea

Titoli di studio politici

C’è una cosa che accomuna i principali politici in campo: i titoli di studio. I leader dei partiti più quotati secondo i sondaggi sono infatti in possesso del solo diploma, ad eccezione di Silvio Berlusconi che nel suo curriculum può vantare di due lauree.

Titoli di studio dei politici

Da Salvini a Di Maio, passando per Zingaretti e la Meloni. Alcuni hanno intrapreso la carriera universitaria per poi abbandonare gli studi a pochi esami dalla laurea, altri si sono direttamente fermati al diploma.

L’ex ministro dell’Interno ha frequentato il liceo classico Manzoni di Milano totalizzando 48/60 all’esame di maturità. “Un po’ al ribasso“, a suo dire. Si è poi iscritto alla facoltà di Scienze Politiche per passare dopo poco tempo a quella di Storia. A cinque esami dalla laurea si è però ritirato per dedicarsi a tempo pieno all’impegno politico.

Destino simile quello a cui è andato incontro Luigi Di Maio. Dopo il diploma al liceo classico Vittorio Imbriani di Pomigliano d’Arco (NA), ha intrapreso la triennale in Ingegneria informatica per poi abbandonarla e passare a Giurisprudenza. Percorso che non ha mai portato a termine per, a suo dire, concentrarsi sul primo attivismo nel Movimento Cinque Stelle.

La leader di Fratelli d’Italia ha invece conseguito a pieni voti il diploma di liceo linguistico, dimostrandosi più volte abile nella conversazione in lingua inglese. Non si sarebbe mai iscritta all’università, anche perché a soli 19 anni è stata nominata responsabile nazionale di Azione Studentesca, movimento giovanile di Alleanza Nazionale. Tra studio e politica, ha optato per la seconda.

Si è fermato al diploma superiore anche Nicola Zingaretti. Nonostante Mario Adinolfi (Popolo della Famiglia) avesse insinuato che avesse solo la terza media, in realtà il segretario dem è in possesso di un diploma di perito odontotecnico ottenuto presso l’Istituto Tecnico De Amicis di Roma. Anche lui cercò di proseguire gli studi iscrivendosi alla facoltà di Lettere della Sapienza, ma senza terminare il percorso.

L’unico tra i protagonisti della politica italiana ad essere laureato pare essere il Presidente di Forza Italia. Dopo la maturità classica conseguita al liceo salesiano Sant’Ambrogio di Milano, Berlusconi si è infatti laureato in Giurisprudenza all’Università degli studi di Milano. Nel 1991 l’Università della Calabria l’ha inoltre omaggiato di una laurea honoris causa in Ingegneria gestionale.