Titoli e aperture: il tira e molla tra Pd e M5s su Conte e gli altri ministri raccontato dai quotidiani

È stata una lunga domenica di trattative, trascorsa tra annunci e repentine frenate. Ma poi, nel tardo pomeriggio il segretario del Pd, Nicola, Zingaretti, nel corso di una conferenza stampa ha aperto all'ipotesi di intesa con il M5s per l'avvio della formazione di un nuovo governo: “Serve un confronto subito sui contenuti”.

E in merito ai nomi di chi guiderà l'esecutivo ha aggiunto: “Intesa possibile ma occorre discontinuità”. Trascorrono pochi minuti e arriva la risposta secca dei Cinque Stelle, che non arretrano sul punto di Palazzo Chigi e ribadiscono: “Per noi Conte premier e i 10 punti. Il Paese non può aspettare il Pd”. Le trattative tra i due partiti però non s'incaglia e nel frattempo proseguono. Per i dem l'intesa resta ancora possibile. Conte intanto si fa sentire dal G7 a Biarritz: serve un governo stabile e offre la propria disponibilità, se utile

IL CORRIRE DELLA SERA

Il Pd apre, Di Maio più freddo

Zingaretti: prima i contenuti, discontinuità sui nomi.I5Stelle insistono su Conte. E si tratta

LA REPUBBLICA

Fumata nera, futuro grigio 5Stelle e Pd, ancora muro contro muro sul Conte bis. Di Maio va al mare e prende tempo: “L'unico nome è quello del premier”. Ma i due leader sono accerchiati. I renziani per l'intesa, dall'area Fico pressioni per evitare un nuovo accordo con la Lega

Zingaretti: “Non accettiamo i diktat e i no via social. Non è così che si governa l'Italia”

IL GIORNALE

Il Pd cala le braghe

Zingaretti pronto a fare la ruota di scorta in un bis del premier imposto da M5S.

Parla di “programmi” ma vuole ministeri. Lega, sondaggio choc: in un mese persi 5 punti

IL FATTO QUOTIDIANO

Di Maio-Zinga, guerra di nervi su Conte. Oggi si decide tutto

LIBERO

Zingaretti pappamolle

Renzi gli dice cosa fare e 5stelle vuole imporgli il programma, il premier e perfino la lista dei Dem da mettere e da escludere dal governo M5S-Pd. Lui prova a resistere ma è fiacco

IL MESSAGGERO

Il Pd tentato dal Conte bis

Zingaretti: “No al rimpastone”. Prime aperture in cambio di ministri-chiave e commissario Ue

Il premier: “Se sono utile resto al mio posto”. Fico si chiama fuori. I sospetti M5S su Di Maio

LA STAMPA

Il Pd detta le condizioni su Conte

Zingaretti verso il sì, ma impone il veto su Di Maio. Il premier: pronto a rivedere il decreto sicurezza

LA NAZIONE

Lite su Conte, Pd-M5s ai ferri corti

Fico si sfila e la trattativa si complica. Torna l'ipotesi Lega

IL GAZZETTINO DI VENEZIA

Il Pd tentato da un Conte-bis

`Di Maio non cede su Palazzo Chigi. E Fico si defila Zingaretti: «Discontinuità». Ma la trattativa va avanti. `Il premier: «Se sono utile resto». Nel compromesso ai dem andrebbero ministeri di peso e commissario Ue

IL MATTINO

Conte bis, la mossa del Pd

Il segretario Zingaretti tentato: in cambio un ministro di peso e un commissario Ue

Il no di Fico: rimango alla Camera. Il premier da G7: “Se è utile resto a Palazzo Chigi”

IL RESTO DEL CARLINO

Lite su Conte, Pd-M5s ai ferri corti

Fico si sfila e la trattativa si complica. Torna l'ipotesi Lega

IL SECOLO XIX

Conte premier? Zingaretti dice sì ma senza Di Maio. Gelo dei grillini

Il leader dem: confrontiamoci sui programmi I Cinquestelle: il Paese non può aspettare il Pd

IL TEMPO

Tutto il Pd si è già messo a tavola

Franceschini e i capicorrente pronti a saltare sulle poltrone della Lega e di parte dei M5s

Zingaretti fa ancora resistenza su Conte premier, i suoi sono disponibili a digerire chiunque