Titolo web

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 nov. (Adnkronos) – "Bisogna armarsi di santa pazienza e affrontare il problema con grande attenzione e delicatezza. Questa cosa non si può fermare, le persone arrivano da situazioni assurde e noi non possiamo evitare di affrontare la situazione, dobbiamo solo gestirla nel modo migliore possibile". Il regista calabrese Mimmo Calopresti commenta così con l'Adnkronos l'esplosiva situazione di queste ore dei migranti al confine bielorusso, che rischia di dare luogo ad un'escalation di difficile gestione. "Dobbiamo metterci nella disposizione d'animo di risolvere la cosa -spiega Calopresti- Arrivando una soluzione per loro per trovarla anche per noi".

Per il regista, che viene dalla Calabria -teatro in questi giorni di decine di sbarchi- aggiunge: "Non possiamo sfuggire dal problema con slogan o altro. L'immigrazione è un fatto normale, successe anche a mio padre, che emigrò per lavorare, è successo a migliaia di italiani. Risolvere la questione serve a tutti noi". Inutile, per il cineasta, "fare proclami. E' come per gli sbarchi di Crotone di questi giorni, bisogna mettere i piedi in acqua e andare a salvare quei bambini. In quelle immagini c'è molto della realtà che stiamo vivendo", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli