Tiziana Scarcella è morta tre mesi dopo l'operazione a una gamba

Tiziana Scarcella
Tiziana Scarcella

Tiziana Scarcella è morta a 45 anni dopo essere arrivata all’Ospedale di Vercelli. Tre mesi prima era stata operata ad una gamba. Disposta l’autopsia sul suo corpo.

Tiziana Scarcella morta tre mesi dopo l’operazione a una gamba: disposta l’autopsia

Un’inchiesta giudiziaria, che si aprirà con l’autopsia disposta dalla locale procura, chiarirà le cause della morte di Tiziana Scarcella, 45enne residente a Moncrivello. La donna è morta la notte del 29 luglio all’ospedale di Vercelli, dove era arrivata nel pomeriggio precedente in preda a dolori addominali e brividi. Il primo referto ospedaliero parla di infarto polmonare provocato da un coagulo di sangue, ma i familiari vogliono capire cosa è successo e se c’è stata qualche negligenza, così hanno presentato denuncia ai carabinieri.

Il decesso potrebbe essere legato ad un intervento chirurgico

Ti faremo giustizia amore mio…Finché vivo… Non te la meritavi questa triste fine. Eri piena di vita e energia. Donavi un raggio di sole a tutti quelli che ti amavano” ha scritto il compagno della donna su Facebook. Il sospetto, come riportato da TorinoToday, è che il decesso potrebbe essere legato a un intervento chirurgico ad una gamba, a cui la donna era stata sottoposta a maggio, dopo una caduta dalle scale in cui aveva riportato la frattura di tibia e perone. Operata all’ospedale di Vercelli e dimessa, aveva riportato qualche problema di calcificazione alle ossa, tanto che il 20 giugno alla clinica Santa Rita di Vercelli era stata sottoposta ad un’operazione di stimolo biologico per accelerare la guarigione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli