Tiziano Ferro accetta miracoli e fa un disco pop ma maturo

Tiziano Ferro accetta miracoli e fa un disco pop ma maturo

Milano, 20 nov. (askanews) – Quando abbracci le stupidate che fai, questo diventa il tuo superpotere. Tiziano Ferro ha le idee chiare: nel suo nuovo album “Accetto Miracoli” parla in modo maturo e consapevole della sua vita in equilibrio tra gratitudine e una punta di senso di inadeguatezza e spiega che cosa è per lui un miracolo.

“La parola miracolo io la leggo un po’ nell’accezione meno religiosa e mistica. Sono i cambiamenti nella vita, accogliere quello che accade, vivere la vita senza aspettative e soprattutto abbracciare le cose inaspettate anche quando sembrano non bellissime come un evento che scatenerà qualcosa di utile”.

Prodotto dal guru del sound R&B americano Timbaland per 9 delle 12 tracce che ne fanno parte, e anticipato nei mesi scorsi da due singoli, Buona (Cattiva) Sorte e la title-track Accetto Miracoli Tiziano Ferro si conferma autentico e schietto.

“I messaggi di un disco per quanto mi riguarda non li decido mai, vengono fuori da se come un flusso di coscienza dove la scrittura è padrona, quindi finisci di scrivere e poi scopri cosa volevi dire, lo scopri dopo. A livello terapeutico io ho bisogno di scrivere per capirmi”.

Tiziano si definisce cantante e scrittore pop, che parla di cose vere e normali, dall’amore al bullismo. “La musica pop dai Beatles a Battisti in poi per me è la musica che cambia il mondo, perchè non ha bisogno di rispettare nessuna regola, il rock, il metal, il rap, la classica ti limitano perchè hanno degli stili e anche nel linguaggio, ma in questa sottospecie di genere musicale si è ancora più liberi di fare quello che vuoi e dirlo come lo vuoi dire. E’ la musica della gente fatta per la gente e la gente spesso viene sottovalutata ed è quando uno meno se lo aspetta che nascono le cose belle”.

Vive in California, ma ama l’Europa e si sente italiano al 100%, Tiziano, novello sposo racconta così la scelta di rendere pubblica la sua storia d’amore. “Raccontare la verità è la missione della mia vita, la verità ci rende liberi ed è molto più facile della bugia, il mio matrimonio è successo e non me lo sono dovuto inventare, parlarne per quello che era è stato quasi organico, normale. Victor è entrato a far parte della mia vita così come mia madre. L’amore c’è e l’uomo celebra l’amore da quando esiste quindi è giusto riconoscerlo. Se questa cosa può aiutare le persone ad avere dei punti di riferimento e a capire che l’amore va avanti ed esiste nonostante si vive in una società incivile sotto questi punti di vista a livello di riconoscimenti è importante perchè l’amore non lo fermi”.

Alla vigilia dei 40 anni Tiziano torna dal vivo con il tour TZN2020 negli stadi italiani e in Europa.