Tiziano Ferro protagonista di Sanremo 2020 tra lodi e polemiche

Tiziano Ferro a Sanremo 2020

Tiziano Ferro è uno dei protagonisti indiscussi di questo Sanremo 2020, le sue numerose esibizioni hanno riscosso applausi ma anche qualche critica.

Tiziano Ferro a Sanremo 2020

Indiscutibilmente talentuoso e amato da tutti, riesce a far commuovere sia per la sua bravura che per la sua modestia. Un cantante che tenta di stare “un passo indietro” rispetto ai grandi artisti ma nel frattempo, involontariamente, quasi li oscura. Ebbene, Tiziano Ferro è fuor d’ogni dubbio una delle figure più note di questo Sanremo 2020: è stato proprio Amadeus, il conduttore e il direttore artistico del Festival, che lo ha fortemente voluto per tutte e cinque le serate. Era già stato apprezzato per la sua volontà di devolvere in beneficenza il compenso frutto della sua partecipazione al Festival (per la quale si era parlato di 250.000 euro, anche se la cifra sarebbe leggermente più bassa), ma i momenti che lo hanno incoronato come protagonista assoluto di Sanremo sono stati l’interpretazione di Almeno tu nell’universo di Mia Martini e il duetto con Massimo Ranieri con il brano Perdere l’amore. Entrambi hanno registrato un picco d’ascolti e di lodi per il cantante che, come pochi, può vantare un vasto seguito di fan pronto ad acclamarlo in ogni situazione.

Nella prima serata del Festival, l’interpretazione di Tiziano Ferro di Almeno tu nell’universo di Mia Martini si è guadagnata una lunga standing ovation da parte del pubblico. Tiziano canta e tutto il resto sparisce fino a che ad un certo punto l’emozione gli fa tremare la voce. «Un po’ non ce l’ho fatta, ma la volevo fare» ammette Tiziano «Era il mio sogno, quindi chi se ne frega». Le lacrime del cantante rendono l’interpretazione del brano, già di per sé degno di lode, ancora più vera ed emozionante. Alcune critiche hanno però sottolineato la distanza tra Tiziano e Mia Martini: “cantata da Mimì quella canzone ha una continuità musicale elegante che mal si sposa con il singhiozzare cadenzato di Ferro. Così diventa ansiogena. L’evidente emozione del cantante non aiuta, anzi rende il tutto quasi dilettantesco” ha sottolineato Paolo Talanca, critico musicale per il Fatto Quotidiano.

Tiziano Ferro ha coronato un altro suo sogno nella seconda puntata del Festival: il duetto con uno dei suoi miti di sempre, un cantante con il quale è cresciuto e che, su quello stesso palco, ha trionfato nel 1988: Massimo Ranieri. «È un incontro che rimarrà nei nostri cuori» sottolinea Amadeus. Cantando Perdere l’amore , si abbracciano, condividono un’alchimia che il pubblico da casa percepisce a ogni sguardo e a ogni inquadratura. «Chiamami papà per questa sera» dice Massimo a Tiziano al termine dell’esibizione. «Lo dico qui adesso davanti a tutti: il prossimo 24 giugno sarò allo Stadio San Paolo di Napoli: verresti a far cascare quello stadio insieme a me?». Silenzio, stupore e una soddisfazione difficile da nascondere. «Quello stadio lo farai cascare tu senza di me» prova a dribblare Ranieri mentre Ferro non molla: «Guarda che ti ho invitato ufficialmente davanti a tutti, ti prego!». Massimo sorride, lascia intendere che ci penserà. Il rispetto e l’umiltà di Tiziano appaiono evidenti soprattutto al termine dell’esibizione quando scende dal palco e, in un enorme scroscio di applausi, si unisce al pubblico per applaudire lui stesso Ranieri.

La semplicità e l’umanità di Tiziano Ferro hanno fatto breccia nel cuore del pubblico italiano. Ma perché l’artista ha sempre presenziato come ospite e mai come concorrente del Festival? In realtà, le canzoni da lui presentate a Sanremo negli anni sono sempre state scartate. Ce ne chiediamo i motivi considerato il grande successo riscosso dall’artista.

Alcune polemiche non sono però mancate sulla sua presenza costante alla settantesima edizione del Festival. Buona parte del pubblico insinua che le canzoni in gara siano quasi offuscate dalle ripetute performance di Tiziano, fatto che può sembrare un dejavu dall’anno scorso quando il presentatore Claudio Baglioni è stato al centro di numerose critiche per il medesimo motivo. Si può anche citare il fatto che Tiziano sia prossimo al lancio del suo nuovo disco. Per questo è stato accusato di volersi fare pubblicità gratuita, e quale occasione migliore del Festival di Sanremo?

Detto ciò, Tiziano Ferro continua e continuerà ad essere amato dalla stragrande maggioranza del pubblico. Lo stesso Amadeus ha ammesso: “Lui è un artista che canta soprattutto col cuore”. Ed è proprio per questa ragione che si merita il successo che sta ottenendo.