Tiziano Renzi: nessuna irregolarità, dimostrerò la mia innocenza

Afe

Roma, 7 ott. (askanews) - "Ho il dovere di credere nella giustizia italiana, oggi più che mai. E continuo a farlo anche se con grande amarezza. Perchè i fatti sono evidenti: il lavoro che mi viene contestato è stato regolarmente svolto, regolarmente fatturato, regolarmente pagato. Nessuno può negare questo e sono certo che i prossimi gradi di giudizio lo dimostreranno. Nell'attesa presenteremo immediatamente appello. Almeno è stato appurato che non c'è neanche un centesimo di evasione; passerò i prossimi anni nei tribunali, ma dimostrerò la totale innocenza". Lo scrive su Facebook Tiziano Renzi, padre di Matteo, condannato oggi in primo grado dal tribunale di Firenze a un anno e nove mesi per fatture false.