**Tlc: Giorgetti, 'se progetto societario rete unica va in porto rapidamente accettabile altrimenti problema'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 mar. (Adnkronos) – "Se il progetto societario rete unica che ha avuto dei ritardi va in porto rapidamente e offre risposte efficienti a queste esigenze è sicuramente accettabile invece se è qualcosa che ostacola o impedisce il raggiungimento del nostro obiettivo diventa un problema. E' un mezzo per arrivare all'obiettivo. Non c'è un'opzione negativa o positiva a priori. Semplicemente ci stiamo chiedendo come rispondere nel modo miglior possibile, più efficiente possibile e più rapido possibile" al problema attuale. Ad affermarlo è il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti al termine dell'incontro al Mise con il ministro francese dell’economica, Bruno Le Maire.

Il progetto rete unica, rileva Giorgetti, "è un ereditato dal governo precedente. La nostra riflessione parte da un dato: se facciamo la mappatura dell'Italia scopriamo che per diverse ragioni siamo in clamaroso ritardo rispetto a obiettivi. La rete unica – osserva – è un progetto che nasceva e ha un senso nel momento in cui offre una risposta efficiente ed efficace a una domanda: quella di portare la rete ad altissima velocità a tutti i cittadini e alle imprese italiane". Al Governo, aggiunge, "interessa il risultato e l'obiettivo da raggiungere. E siamo tutti impegnati" in quella direzione.