Tlc, Manzella: rete unica argomento strategico per futuro Italia

Pol-Afe

Roma, 22 giu. (askanews) - "Le settimane alle nostre spalle hanno mostrato tutta l'importanza di avere una rete unica efficiente per contrastare il digital divide e dare ai cittadini e alle imprese del nostro Paese servizi sempre migliori. Bene dunque che la questione acceleri nell'agenda politica e di governo. Non penso per sia utile, in questo contesto e in questa fase, colpevolizzare qualcuno per i ritardi. Per come la vedo, se un'opera strategica come questa ha subito ritardi perch i diversi stakeholders impegnati non hanno lavorato bene insieme. E forse perch dalla politica non stato trasmesso a tutte le amministrazioni coinvolte il senso di essere parte attiva di una infrastruttura strategica per il Paese". Cos in una nota Gian Paolo Manzella, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.

"E se non lo si fa - come non lo si fatto con la necessaria continuit - succede che i circa 100 mila permessi necessari al completamento di quest'opera - aggiunge l'esponente dem - automaticamente diventano il pi grande ostacolo alla sua realizzazione. Niente accuse e colpevolizzazioni, dunque. Penso che invece l'atteggiamento giusto sia cambiare registro nei rapporti tra ente concedente e concessionario- e il lavoro fatto da Infratel e Open Fiber nei mesi pi recenti, anche dietro impulso del Cobul, va in questa direzione - e poi guardare subito al futuro. Capire le opzioni che abbiamo di fronte per arrivare alla rete unica e scegliere la migliore tra di esse - conclude Manzella - per i cittadini, per la crescita della nostra economia, per le finanze pubbliche. Al lavoro, dunque, per dare a questo dossier, che tratta di un vero e proprio "bene comune", l'attenzione e l'urgenza che merita".