Tlc: regolatori europei, no a revisione servizio universale

Bruxelles, 2 mag. - (Adnkronos) - Il Berec, l'organismo europeo che riunisce tutte le Autorita' nel settore delle comunicazioni elettroniche, ritiene non sia necessaria una revisione dei criteri gia' definiti nelle direttive europee che definiscono l'universalita' del servizio nell'industria delle telecomunicazioni. La Commissione europea non deve rivedere l'insieme dei servizi che devono essere forniti universalmente, cioe' a chiunque ne faccia richiesta, sostiene il Berec in un parere che l'ente comunitario ha reso pubblico e indirizzato all'esecutivo. Infine, si legge in una nota, per quanto riguarda la possibile inclusione della banda larga nell'insieme dei servizi che devono essere forniti universalmente, il Berec sottolinea che questa scelta, e l'eventuale decisione su quale velocita' dovrebbe essere garantita, deve rimanere nelle mani dei Paesi membri, come previsto attualmente dalle direttive, e non puo' essere definita a livello comunitario.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno