Toccafondi: da Fioramonti battaglia giusta ma metodo sbagliato

Pol/Vep

Roma, 27 dic. (askanews) - "E' anche giusto chiedere più soldi per il comparto universitario e dell'istruzione. Il contesto però va tenuto in considerazione e questo è stato quello di un governo che è entrato in emergenza e che doveva trovare 23 miliardi di euro per disinnescare l'Iva. E' anche opportuno chiedersi questi 3 miliardi a cosa sarebbero destinati. Forse oltre a chiedere soldi dovremmo chiederci se sia giusto avviare riforme se abbiamo la disoccupazione giovanile al 24% e gli abbandoni scolastici in crescita". Lo ha detto Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in commissione cultura alla Camera, commentando ai microfoni di Radio Cusano Tv Italia le dimissioni del ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti.

"Il precedente governo è scappato, noi siamo riusciti a fare una manovra che sterilizzasse l'IVA. Certo i 3 miliardi non sono arrivati ma se penso alle 1500 specializzazioni in più, ai 15 milioni di euro in borse di studio e ad altro penso che delle misure sono state prese. Le battaglie si fanno all'interno e con una maggioranza coesa, si fanno in Parlamento e non con dichiarazioni alla stampa e ai giornali. Non è così che arrivano i soldi. Anche se la battaglia era giusta, il metodo è stato sbagliato".