Toccano un cavo dell'alta tensione, due operai morti folgorati

·1 minuto per la lettura
(Pixabay)
(Pixabay)

Tragico incidente sul lavoro in provincia di Vibo Valentia. Due operai sono morti folgorati a Filogaso, all’interno del cantiere allestito per la ristrutturazione del palazzo municipale.

Le vittime, secondo quanto riporta la "Gazzetta del Sud" online, sono Vito Iellamo, 42 anni di San Pietro a Maida e Gabriel Daniel Popan di 43 anni, di origine romena, residente anche'egli a San Pietro a Maida.

I due operai, entrambi 40enni, lavoravano per una ditta di San Pietro a Maida (Catanzaro). Erano intenti a sistemare alcune grondaie quando, secondo quanto si è appreso, un cavo elettrico sarebbe venuto a contatto con il ponteggio sul quale si trovavano.

Sul posto si sono portati i sanitari del Suem 118, che avevano richiesto l’intervento di due eliambulanze, i vigili del fuoco e i carabinieri. Inutili i soccorsi.

I carabinieri della Stazione di Maierato hanno avviato le indagini per risalire all'esatta dinamica dell'accaduto.

Tutta la zona è stata immediatamente transennata per tenere a distanza le persone giunte una volta appresa la notizia.

GUARDA ANCHE: La Spezia, caporalato nei cantieri degli yacht: 8 arresti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli