Toia: "Servono ambizione e pragmatismo per cambiamenti sulla mobilità"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 nov. (Adnkronos) – "Non c'è cambiamento nella sostenibilità se non ci sono tanti stakeholders insieme. Ci stiamo muovendo nella direzione corretta sia dal punto di vista legislativo che programmatorio. Molte cose in Europa già sono state fatte. Il punto su cui oggi si concentra l'attenzione è quello della strategia dei prossimi 10 e più anni. La Commissione arriva con una Strategia per una mobilità sostenibile e intelligente per rivoluzionare tutto il sistema della comunicazione e per un cambiamento della mobilità sostenibile in tutti gli ambiti". Così l'europarlamentare Patrizia Toia, membro della Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia durante il Panel "Dalle norme alla pratica: le direttive Ue applicate in Italia" della prima giornata di "Wave", convegno sulla mobilità sostenibile ideato dalla start up specializzata in comunicazione corporate Core e tenutosi oggi a Roma.

"L'Europa vuole andare molto rapidamente sulla strada della trasformazione su tutti i settori – aggiunge – e non solo su quello della mobilità, ma serve ambizione. Tanto è alta la mia ambizione tanto alto deve essere il mio pragmatismo. Bisogna dunque combinare l'ambizione alla ricerca e alla disponibilità di risorse. Non dobbiamo giocarci il futuro sbagliando passaggi del presente. Scommettiamo sul cambiamento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli