Tokyo 2020, il Comitato olimpico respinge le accuse, nessun legame con l'aumento dei casi Covid

·1 minuto per la lettura

AGI - Nessun legame con l'aumento di casi di Covid-19 a Tokyo. Gli organizzatori delle Olimpiadi respingono le accuse di essere la causa dei livelli record di contagi da coronavirus registrati in questi giorni in Giappone: “Per quanto ne so, non c'è un solo caso di infezione diffusa alla popolazione di Tokyo dagli atleti o dall'organizzazione delle Olimpiadi”, ha detto il portavoce del Comitato olimpico internazionale (Cio), Mark Adams, in conferenza stampa. 

Abbiamo la comunità più testata, forse la più controllata al mondo in questo momento, e abbiamo rigide restrizioni agli spostamenti nel villaggio degli atleti”, ha aggiunto.      Finora sono 193 i casi di positività alle Olimpiadi registrati tra atleti, giornalisti e dipendenti dell'organizzazione, sia del Cio che delle ditte appaltatrici. Mercoledì in Giappone si sono registrati 9.583 casi di Covid-19, la prima volta che il numero di nuovi contagi ha superato la soglia dei 9.000, con un nuovo record anche nella città di Tokyo.

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli