Tokyo, i medici contro le Olimpiadi: "Vanno cancellate"

·1 minuto per la lettura

Le Olimpiadi di Tokyo sono ormai alle porte, ma il pericolo Covid non fa dormire sonni tranquilli in Giappone. La rassegna, che prenderà il via il prossimo 23 luglio, era già stata rinviata lo scorso anno a causa del coronavirus e disputarla ora non sarebbe del tutto indicato.

A dichiararlo è l’associazione dei medici di Tokyo, che in un appello al Comitato olimpico nazionale (Joc) ha richiesto la cancellazione dell'evento per gli elevati rischi di contagio. Sono stati 6mila dottori della capitale a sottoscrivere un documento che, a meno di dieci settimane dall’apertura dei Giochi, sono preoccupati per l'andamento della pandemia che vede il Giappone alle prese con la quarta ondata.

"La cancellazione di un evento che ha il potenziale di aumentare in modo esponenziale il contagi da Covid e le vittime della malattia, è la cosa più giusta da fare", ha detto l’associazione in un comunicato.

Intanto dal Cio, per conto del capo Thomas Bach, arrivano rassicurazioni: "Al momento il 75% dei residenti del Villaggio Olimpico sono vaccinati o si sono assicurati la vaccinazione in tempo per l'inizio delle Olimpiadi".