Tokyo2021, Imperatore preoccupato che Giochi portino Covid?

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 giu. (askanews) - L'intervento è fortemente irrituale e, quindi, rappresenta un "caso": l'imperatore giapponese Naruhito ha fatto trasparire la sua preoccupazione rispetto al fatto che i Giochi olimpici di Tokyo, che avranno inizio il 23 luglio, possano portare a nuovi casi di contagio da Covid-19. Un'ansia che, per gli osservatori, potrebbe suonare anche come un'indiretta critica della posizione presa dal governo di Tokyo, che continua a spingere fortemente per tenere le Olimpiadi.

"Sua Maestà è estremamente preoccupata per l'attuale situazione epidemica del Covid-19", ha segnalato il gran ciambellano Yasuhiko Nishimura in una conferenza stampa tenuta dall'Agenzia per la casa imperiale, l'istituzione che gestisce la vita e le attività della Famiglia imperiale nipponica. "Io suppongo - ha continuato - che l'Imperatore sia preoccupato che, mentre ci sono voci di preoccupazione tra i cittadini, tenere (i Giochi) possa condurre a un'espansione delle infezioni".

Il governo giapponese è immediatamente corso ai ripari, sottolineando per bocca del capo di gabinetto (e portavoce del governo) Katsunobu Kato che le dichiarazioni del gran ciambellano riflettono una sua personale visione. "Chiederò all'Agenzia per la Casa imperiale i dettagli, ma noi realizzeremo, come già ho detto, Giochi in piena sicurezza", ha detto Kato.

Le formule indirette usate da Nishimura, in effetti, sono dovute. In base alla Costituzione giapponese l'Imperatore non ha alcun potere di natura politica e non può intervenire nel dibattito. In effetti è piuttosto raro che un Tenno - questo il titolo in giapponese - si rivolga direttamente al pubblico e non lo fa mai per proporre delle valutazioni di parte o che possano incidere nelle scelte politiche.

A Tokyo la situazione attorno all'organizzazione olimpica è piuttosto confusa. Alle delegazioni e la stampa provenienti da tutto il mondo sono state imposte regole stringenti mai viste prima, mentre i sondaggi continuano a mostrare tutta l'incertezza e il sospetto dei giapponesi rispetto all'evento. Un recente sondaggio dell'agenzia di stampa Kyodo, rilasciato nel weekend, ha segnalato che l'86 per cento delle persone teme che porti un rimbalzo dei casi di Covid. Diversi esperti e l'organizzazione dei medici hanno messo le mani avanti, chiarendo che il rischio che le Olimpiadi siano l'occasione per una risorgenza del virus è concreto. E hanno chiesto la cancellazione o che comunque non sia ammesso pubblico agli eventi. Gli organizzatori - tra i quali il Cio e il governo metropolitano di Tokyo - hanno concordato che le strutture dove si svogeranno gli eventi potranno essere riempite fino al 50 per cento della capacità fino a un massimo di 10mila spettatori.

Naruhito, 61 anni, è diventato imperatore il primo maggio 2019 succedendo al padre Akihito, primo Tenno ad abdicare in due secoli. In base al cerimoniale potrebbe essere lui stesso a dare formale inizio ai Giochi, che sono stati rimandati lo scorso anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli