De Tomaso: operaio passera' la notte incatenato a villa di Rossignolo

(ASCA) - Torino, 16 apr - Passera' la notte incatenato

davanti alla villa di Gianmario Rossignolo. Giacomo

Riccaldone l'operaio della De Tomaso che da questa mattina ha

messo in atto la sua protesta solitaria e' stato raggiunto da

alcune decine di compagni di lavoro. ''Almeno in trenta ci

fermeremo questa notte - assicura Mario Valiante della

Fiom-Cgil -. Ci ha chiamato la moglie questa mattina non

sapevamo nulla. E' stata una sua iniziativa''. Dalla villa di

Rossignolo, sulla collina di Moncalieri, bob arriva alcun

segnale, ''anche se - dice Valiante qualcuno in casa c'e' di

sicuro perche' sono entrati i carabinieri''.

Gli operai stanno raccogliendo le attrezzature necessarie

per passare la notte e per ripararsi dalla pioggia .

''Porteremo anche un generatore di corrente'', dice Valiante

- e domani saremo almeno duecento. Bloccheremo tutta la

strada''.

Riccaldone fa parte dei settanta dipendenti della De Tomaso

non in cassa integrazione perche' impiegati in lavori

amministrativi - una cinquantina di impiegati -, di

sorveglianza e di manutenzione. Senza stipendio da novembre

nei confronti dell'azienda l'operaio vanta un credito con

l'azienda di oltre 8mila euro.

Ricerca

Le notizie del giorno