Tomaso Trussardi, mai superato il lutto del fratello: "Cicatrici che rimangono"

Tomaso Trussardi
Tomaso Trussardi

Tomaso Trussardi ha confessato per la prima volta alcuni retroscena del terribile dramma che lo ha colpito quando aveva appena 18 anni: la morte di suo fratello Francesco, avvenuta per un incidente d’auto nel 2003.

Tomaso Trussardi: la morte del fratello

Due lutti hanno profondamente segnato la vita di Tomaso Trussardi, ossia la scomparsa di suo fratello Francesco e quella di suo padre, avvenute a tre anni di distanza l’una dall’altra e, entrambe, a causa di incidenti automobilistici. L’imprenditore ha rivelato di essere ancora molto addolorato per quei due lutti che hanno segnato profondamente la sua vita e ha rivelato che in particolare con suo fratello aveva da poco iniziato a stringere un rapporto profondo:

E’ stato un colpo ancora più forte, con lui stavo costruendo anche un rapporto di amicizia. Io sono positivo per natura ma certe cose non le superi, impari a conviverci. Sono delle cicatrici che rimangono”, ha rivelato senza nascondere la commozione, mentre su suo padre ha detto: “Mi manca non aver conosciuto la persona, perché quando se ne è andato avevo solo 15 anni. L’ho vissuto più come una figura genitoriale, che ami e che ti dà delle regole che cerchi di interpretare”.

Il divorzio

Quest’anno Trussardi ha dovuto fare i conti con la dolorosa separazione da sua moglie, Michelle Hunziker, madre delle sue due figlie, Sole e Celeste. I due stavano insieme da 12 anni e non hanno confessato apertamente i motivi che li hanno condotti all’addio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli