Tommaso Paradiso contro i vocali "velocizzati": "Chi lo fa non dà il giusto peso alle cose"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Instagram)
(Photo: Instagram)

Tommaso Paradiso non sopporta chi ascolta le note audio a velocità raddoppiata. E non ne fa mistero: in una storia su Instagram si scaglia contro chi ricorre alla nuova funzione WhatsApp che permette agli utenti di ascoltare i messaggi audio “velocizzati”. “Ascoltare i vocali a 1.5 o 2.0 è come guardare un film mentre stai scrollando su Instagram, è come ascoltare una canzone dal telefonino, è come fumare l’iqos, è come studiare Kant sul bignami, è come non voler affrontare il problema, è come prendere la strada più breve, è come non godersi il viaggio, è come non dare il giusto peso alle cose”. D’altronde l’ex cantante dei The Giornalisti non può che essere fan dei famosi “vocali da 10 minuti” di cui cantava in una delle sue hit di maggiore successo.

La funzione consente di ascoltare i messaggi vocali a diverse velocità attivandole con i tasti 1X / 1.5X / 2X mentre il messaggio è in riproduzione. Dopo diversi anni, WhatsApp accoglie la richiesta di migliaia di utenti che richiedevano questa funzione presente da giugno 2018 su Telegram.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli