Tommaso Paradiso torna a parlare dei TheGiornalisti

tommaso paradiso

Dopo il successo del maxi concerto al Circo Massimo di Roma, per i TheGiornalisti è letteralmente scoppiato il caos mediatico. Sui social è infatti successo di tutto, da account bloccati e password cambiate all’incredulità dei fan, attoniti dalla notizia dell’abbandono del gruppo da parte del frontman Tommaso Paradiso. Proprio l’artista romano, tuttavia, ha deciso di parlare nuovamente del fatto a RTL 102.5, ricordando come i 3 componendi della band siano cresciuti musicalmente insieme.

Molte sono state le emozioni che i TheGiornalisti hanno regalato in questi ultimi anni ai loro tantissimi fan. La separazione è stata dunque per tutti un duro colpo al cuore e allo stomaco, tanto che in molti si chiedono ancora oggi come sia stato possibile. Se qualche tempo fa si era parlato di una piccola crisi, nessuno si sarebbe comune aspettato un tale sconvolgimento di fatti. Adesso, ad ogni modo, a decisione presa Tommaso Paradiso guarda avanti, avendo già dato inizio alla sua carriera da solista. Il cantante ha infatti già presentato il suo primo singolo, che gli sta donando grandi soddisfazioni. Il cantautore sta anche scrivendo il suo primo film, confermando dunque la sua ascesa anche sul grande schermo.

Tommaso Paradiso sui TheGiornalisti

“Anche se il nostro rapporto si è incrinato nell’ultimo periodo, ritornava a essere magico sul palco”, ha ammesso Tommaso Paradiso raccontando dei suoi ex due compagni di musica. Il palco rappresentava per loro il luogo dove tutto si allontanava, pensando solo alla grande passione che li univa. Al concerto romano i Thegiornalisti hanno del resto raccolto oltre 45mila fan, portandosi a casa un successo oltre le già alte aspettative. “Non volevamo che per la gente questo concerto fosse un funerale. Quando siamo saliti su quel palco tutto è sparito ed è ritornata la vecchia band. Quello che di tutta questa storia mi dispiace di più è che probabilmente non eravamo più una band in senso concreto, però quando suonavamo dal vivo eravamo i tre amici di sempre”.