Toni molto accesi nel dibattito televisivo fra il senatore di FdI e l’esponente pugliese dei Dem

Ignazio La Russa
Ignazio La Russa

A L’Aria che tira su La7 Ignazio La Russa va dritto contro Michele Emiliano con una frase iperbolica e provocatoria: “Siamo tutti eredi del Duce”. Toni molto accesi nel dibattito televisivo fra il senatore di FdI e l’esponente pugliese dei Dem. E l’ombra di quella frase, anche a contare l’utilizzo che il confondatore del partito di Giorgia Meloni ha fatto: “Siamo tutti eredi del Duce”.

Ignazio La Russa contro Michele Emiliano

Lo scontro c’è stato con il presidente della Puglia Michele Emiliano, durante la quale il governatore del Partito Democratico lo ha accusato di essere in organico ad un un partito che vuole sostanzialmente “correggere gli errori fatti in passato da Mussolini”. La domanda di Emiliano a La Russa è stata secca ed aveva a tema proprio il fondatore del fascismo: “Lei rinnegherebbe il padre del vostro movimento politico?”. E La Russa: “Siamo tutti eredi del Duce”, ovviamente precisando che il suo riferimento non era al Ventennio ma al fatto che “siamo eredi dei nostri padri e dei nostri nonni“.

“Tu non hai nonni, sei figlio di NN”

Emiliano ha abboccato ed ha replicato: “Io sono l’erede, indegno, dei partigiani e di quelli che fecero la resistenza“. La Russa ha quindi contro replicato “Ho capito, ho capito, tu non hai nonni, sei figlio di NN“. La chiosa è toccata ad Emiliano chiude: “Mio padre era stato suggestionato da quelle idee, ma questo lo sanno tutti”. A quel punto la conduttrice del programma, Myrta Merlino ha chiesto contro al senatore uscente di FdI di quella frase, sentendosi rispondere: “No, ho detto che siamo tutti eredi dell’Italia dei nostri nonni, nel bene e nel male”.