Toninelli fuori dal governo, lo sfogo: “Colpito da attacchi mediatici”

toninelli fuori dal governo

Cambio al vertice del dicastero di Porta Pia. La dem Paola De Micheli viene infatti nominata ministro dei Trasporti al posto del gaffeur Danilo Toninelli. Il pentastellato, ormai fuori dal governo, si lascia andare ad uno sfogo su Facebook denunciando una “campagna mediatica scientificamente pianificata contro la mia persona”.

Al centro di una campagna mediatica

“La rivoluzione che abbiamo impostato mi è costata durissimi attacchi personali” sottolinea l’ormai ex ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Il pentastellato è stato infatti sostituito dal vicesegretario del PD Paola De Micheli, che diventa così la prima donna a guidare il dicastero di Porta Pia.

Dopo aver elencato su Facebook i provvedimenti più importanti avviati in questi 15 mesi di governo gialloverde, Toninelli si lascia andare anche ad uno sfogo sostenendo che per aver puntato il dito contro il metodo di gestione e concessione delle autostrade “il sistema ha reagito con una campagna mediatica scientificamente pianificata contro la mia persona”.

“Ma non importa: sapevo di essere nel giusto” aggiunge il 5 Stelle perché, aggiunge: “Si sono ribaltati i rapporti di forza tra lo Stato e i concessionari: ora toccherà al nuovo Governo proseguire nel solco tracciato”.

Le gaffe di Toninelli

Danilo Toninelli, che il Corriere della Sera descrive come “amareggiato” per come si è conclusa la sua avventura al Mit, sottolinea di aver sempre saputo che “l’impegno sarebbe stato al tempo stesso gravoso ed entusiasmante”.

In questi mesi l’ex ministro infatti ha inanellato una serie di gaffe finendo quindi sui media non tanto per i provvedimenti adottati ma per gli errori commessi. “Ho donato tutto me stesso, a volte anche sbagliando, come può capitare, – ammette – ma comunque nella convinzione di aver agito, giorno dopo giorno, per l’esclusivo interesse dei cittadini. E i risultati stanno lì a dimostrarlo”.