Tonno salvo, squalo no: la nuova lista rossa delle specie a rischio

·1 minuto per la lettura

Salvare le specie dall'estinzione si può. Ne è la prova la nuova lista rossa dell'Unione internazionale per la conservazione della natura, che esclude dalle specie a rischio quattro tipi di tonno, salvati dalle quote per la pesca.

Squali e razze non sono stati così fortunati e la loro esistenza è sempre più a rischio anche a causa dei cambiamenti climatici. Da Marsiglia, dove è in corso il congresso dell'organizzazione, si sta cercando di far pressione sugli Stati per adottare delle norme a tutela di queste specie marine.

In questo aggiornamento, ci sono circa 600 specie che sono state riconsiderate e i principali cambiamenti riguardano gli squali che sono sempre più minacciati. Al momento il 37% degli squali è a rischio contro il 33 percento del 2014. Nella nuova lista rossa ci sono anche molti alberi entrati nell'elenco per la prima volta, funghi...

Bruno Oberle
direttore generale dell'Unione internazionale per la conservazione della natura

Contemporaneamente una trentina di attivisti, tra cui la campionessa brasiliana di surf Maya Gabeira, hanno manifestato contro la pesca a strascico facendo un bel tuffo da una spiaggia di Marsiglia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli