Top manager Gazprombank combatte in Ucraina: Avaev è stato ucciso

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 27 apr. (askanews) - Il vicepresidente della Gazprombank Igor Volobuev è partito per l'Ucraina, dove combatte al fianco dell'esercito ucraino. Il top manager ha definito "un omicidio" la morte del top manager Vladislav Avaev, trovato senza vita nel suo appartamento di Mosca.

In una conversazione con lo scrittore Sergei Loiko per "The Insider", Volobuev ha rivelato di essere nato ad Akhtyrka, nella regione di Sumy, e di aver deciso di tornare in Ucraina per difendere la sua patria. "Non potevo più stare in Russia. Sono ucraino di nazionalità, sono nato ad Akhtyrka, non potevo più osservare dall'esterno cosa sta facendo la Russia con la mia patria. Voglio lavare via il mio passato russo. Voglio rimanere in Ucraina fino alla vittoria", ha detto Volobuev.

Il top manager ha anche commentato la morte dell'ex primo vicepresidente della Gazprombank Vladislav Avaev e della sua famiglia. I media russi, citando il Comitato Investigativo della Federazione Russa, hanno scritto che il top manager ha ucciso sua moglie e suo figlio e poi si è suicidato. Secondo Volobuev, l'incidente è un suicidio inscenato. "Voglio chiarire: non era solo un vicepresidente, era il primo vice presidente. Non so cosa abbia fatto, non l'ho mai conosciuto e mai sentito nominare prima. So anche che al momento del suo presunto suicidio era l'attuale primo vicepresidente di Gazprombank. Non credo che possa uccidere sua moglie e sua figlia, penso che questa sia una messa in scena. Come mai? È difficile da dire. Forse sapeva qualcosa e rappresentava una sorta di pericolo", ha aggiunto Volobuev.

Volobuev ha definito l'aggressione della Russia all'Ucraina un crimine di guerra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli