A Tor Bella Monaca applausi per agente Yuri dall'arena del cinema

Red/Cro/Bla

Roma, 20 lug. (askanews) - Si è conlusa ieri sera con la commemorazione del XXVII° anniversario della strage di via D'Amelio la rassegna "R-Estate a Tor Bella- Notti di Cinema " che si è svolta per tre serate in una piazza di spaccio di Tor Bella Monaca a Roma. La rassegna cinematografica promossa dall'Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, da Libera, Alice nella Città-sezione della Festa del Cinema e dall'associazione Tor Più Bella e il patrocinio del Municipio VI ha visto la partecipazione di tantissimi cittadini del quartiere che con la loro presenza hanno testimoniato la volontà di una resistenza civile al degrado e alla presenza di organizzazioni della criminalità organizzata che minacciano la convivenza democratica di un quartiere ricco di esperienze di socialità e cittadinanza attiva.

"Abbiamo dimostrato in queste serate che con l'arte, la cultura e la bellezza possiamo combattere i clan che gestiscono lo spaccio di droga e riprenderci le nostre piazze trasformandole in luoghi di aggregazione, socialità e libertà. Una scommessa vinta insieme ai tanti cittadini che hanno affollato l'arena del cinema in queste serate. Ringraziamo inoltre la Polizia di Stato e l'Arma dei Carabinieri sia per il loro lavoro quotidiano in un quartiere difficile ma anche per la loro preziosa e discreta presenza alla manifestazione ". A dichiararlo Gianpiero Cioffredi, Presidente dell'Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio.

"Lo schermo cinematografico - prosegue Cioffredi - lo abbiamo montato nei giardini dei via Giovanni Castano a pochi metri da via dei Cochi dove il 28 giugno scorso è stato accoltellato l'agente scelto della Polizia di Stato Yuri Sannino e ci siamo tutti commossi quando dal pubblico è partito un corale, grande e lungo applauso nel momento in cui al termine della manifestazione abbiamo espresso solidarietà al giovane poliziotto ferito. Non potevamo - conclude il presidente - terminare meglio di così questa rassegna cinematografica".