Torino, alloggio trasformato in laboratorio droga: un arresto

Prs

Torino, 8 giu. (askanews) - Un arresto, una denuncia e un chilo di eroina, crack e cocaina sequestrati. E' il bilancio di un blitz della polizia a Torino in un alloggio, trasformato in un vero e proprio laboratorio per tagliare e confezionare diversi tipi di stupefacente per rifornire i pusher del quartiere Barriera di Milano.

Nei giorni scorsi, gli agenti del commissariato Barriera di Milano vengono a conoscenza dall'attivit di spaccio di due cittadini stranieri, un uomo e una donna, che hanno base nel quartiere Parella, ma riforniscono alcuni pusher che operano a Barriera Milano. Dopo un'attivit di pedinamento i poliziotti hanno fermato la coppia a bordo di un bus del trasporto pubblico. Sottoposti a perquisizione, entrambi vengono trovati in possesso di stupefacente: l'uomo ha con s una decina di grammi di cocaina, la donna, invece, una decina di grammi di crack. Gli agenti trovano in loro possesso due mazzi di chiavi, uno relativo ad un alloggio di via Luini e l'altro di via Piedicavallo, l'alloggio dal quale erano usciti.

All'interno dell'appartamento di via Luini i poliziotti hanno scoperto un laboratorio della droga. In uno zaino quasi un chilo di droga: 650 grammi di eroina, 120 di crack e 170 di cocaina, oltre a 450 euro in contanti e a materiale relativo all'attivit di spaccio. Gli agenti hanno anche trovato due agende con i contatti degli spacciatori da rifornire.

L'uomo, un cittadino gabonese di 29 anni stato tratto in arresto per l'attivit di spaccio in concorso, la donna, invece, una cittadina senegalese di 20 anni stata denunciata in stato di libert.