Torino, ancora contestazioni: spuntano striscioni contro il presidente Cairo

Gabriel Rotar

​Sono quattro le partite rinviate a causa dell'allarme Coronavirus, l'ultima di queste ad essere stata rinviata è la gara tra il ​Torino e Parma, che si sarebbe dovuta disputare nello stadio del Toro. Oltre al rinvio la partita in questione sta facendo discutere anche per un'altra questione, ovvero le contestazioni da parte dei tifosi del Torino. Questa mattina infatti sui cancelli del Filadelfia era stato affisso uno striscione che recitava: "Un’agonia che il popolo granata non può più accettare, Cairo te ne devi andare"


Urbano Cairo

Lo striscione in questione, fatto rimuovere tempestivamente dalla società piemontese, è solo l'ultimo di una lunga serie di contestazioni che dura ormai da diversi mesi. I tifosi granata nelle scorse settimane hanno affisso vari striscioni con scritto "Cairo vattene" in alcuni luoghi del capoluogo piemontese.



Le contestazioni derivano dal rendimento sotto le aspettative della squadra. Il Torino, tra campionato e coppa, non vince da ben 6 partite, nelle quali i granata hanno totalizzato altrettante sconfitte e addirittura 21 gol subiti. Per il momento il cambio di panchina, con l'addio di Mazzarri, non sembra aver funzionato. A Longo il compito di far smettere i tifosi di contestare grazie alle prestazioni sul campo.  




Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!