Torino, bimba morta dopo parto: indagine interna in ospedale

webinfo@adnkronos.com

Non ce l'ha fatta una bimba nata ieri sera all'ospedale Maria Vittoria di Torino da una mamma ventenne con gravidanza ad alto rischio per una malattia metabolica. Nonostante i tentativi di rianimazione dei sanitari, la piccola è deceduta mezz’ora dopo la nascita. A darne notizia una nota dell'Asl Città di Torino, in cui viene ricostruita la vicenda e si fa sapere che è già stata avviata un'indagine interna per luce sull'accaduto. 

La mamma della piccola, domenica mattina - spiega l'azienda - è stata ricoverata nel reparto Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale. Qui alla ragazza, seguita solo nelle ultime settimane dall'Ambulatorio gravidanze a rischio del presidio ospedaliero, viene indotto il parto alla 36esima settimana gestazione, secondo i protocolli previsti per la sua patologia. Data la situazione ad alto rischio sono state costantemente monitorate le condizioni materne e fetali, prosegue la nota sottolineando che il travaglio è iniziato in tempi fisiologici e, in previsione della nascita, considerata la macrosomia fetale, è allertata la Neonatologia. Ieri sera poco dopo le 22 la piccola è nata. Viste le sue condizioni cliniche i sanitari hanno avviato immediatamente le procedure di rianimazione cardiopolmonare, ma dopo 30 minuti è stato constatato il decesso della neonata."Siamo vicini alla famiglia in questo terribile momento - sottolinea Carlo Picco, commissario dell'Asl Città di Torino -. E' già stata attivata un'indagine interna per ricostruire tutte le fasi della gravidanza e fare chiarezza su quanto è accaduto. Il Servizio di Psicologia aziendale è già presente in reparto per aiutare la giovane donna e la sua famiglia a elaborare il triste evento".