Torino, dal 1 al 3 novembre la terza edizione della fiera FLAT

Lme

Milano, 23 set. (askanews) - La terza edizione di FLAT - Fiera Libro Arte Torino, l'appuntamento internazionale dedicato al libro d'artista e d'arte contemporanea, si svolge a Torino dal 1 al 3 novembre nello spazio La Centrale del complesso Nuvola Lavazza. Gli ideatori di FLAT Chiara Caroppo e Mario Petriccione organizzano la fiera e la selezione dei partecipanti insieme al Comitato Scientifico formato da: Liliana Dematteis, curatrice di libri d'artista e collezionista, Torino; Richard Flood, Director of Special Projects and Curator at Large, New Museum, New York; David Senior, Head of Library and Archives, San Francisco Museum of Modern Art; Ken Sohner, Chief Librarian, Watson Library, MET, New York; Lawrence Weiner, artista, New York.

Partecipano alla terza edizione di FLAT 49 espositori provenienti da 16 Paesi (Austria, Belgio, Brasile, Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Libano, Olanda, Romania, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Turchia), confermando il carattere internazionale della manifestazione con oltre il 50% di presenze dall'estero.

Si rinnovano inoltre due importanti iniziative sostenute dalla Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT: il Premio FLAT - Fondazione Arte CRT, che è stato istituito come riconoscimento a un progetto editoriale inedito, scelto tra le proposte degli editori che partecipano alla fiera; la serie di importanti acquisizioni che andranno ad arricchire il Fondo Giorgio Maffei, dedicato al grande bibliofilo e collezionista di libri rari sulle arti del Novecento e istituito presso la GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino.

Il progetto editoriale Gay - L'Incontro, Frammenti di vita, Momenti di vita comune, proposto da Mousse Publishing, vincitore della seconda edizione del Premio FLAT - Fondazione Arte CRT, verrà presentato al pubblico nella giornata di sabato 2 novembre, in concomitanza con l'annuncio del progetto vincitore del Premio FLAT edizione 2019.

L'artista Maurizio Nannucci, poi, sarà presente a FLAT con una sua mostra. L'esposizione raccoglie oltre 150 opere, tra edizioni e multipli, realizzate dall'artista in più di cinquant'anni di lavoro, tra il 1967 e il 2019. Per la prima volta si potrà cogliere nel suo insieme la totalità della sua produzione di libri d'artista, di multipli, dischi, poster, riviste, fotografie, cartoline, antologie ed efemera di ogni genere che ha affiancato la sua ricerca. La mostra è una panoramica dello sterminato campo aperto nel quale Nannucci ha sperimentato la propria creatività al di fuori delle tradizionali forme artistiche e in un continuo fluire di energie. Ha liberato la comunicazione da griglie prestabilite aprendosi alle più varie discipline, dalla linguistica alla Poesia Concreta, alla musica sperimentale, e collaborando con una vasta rete di artisti internazionali, di cui ha pubblicato numerosi libri e multipli. Attivo e indipendente in tutte le aree espressive considerate marginali dal mondo dell'arte, ne ha fatto il suo nucleo centrale di ricerca, spogliandosi di categorie, limiti, obblighi e legati, utilizzando i multipli e le edizioni come forme agili di diffusione e scambio di idee. L'esposizione intende mettere in luce proprio la centralità e la vitalità di ciò che era e resta in campo aperto, oltre i limiti consueti del linguaggio artistico, e mostrarne l'inesauribile energia.