Torino, donna uccisa e trovata nel Po: confessa il fidanzato

Torino, 5 set. (LaPresse) - E' stato il fidanzato egiziano 30enne Mohamed Nour Eldin, ad uccidere Laila Mastari, la marocchina di 24 anni uccisa con 19 coltellate e gettata nel fiume Po. L'uomo ha spiegato agli inquirenti che avrebbe ucciso la ragazza venerdì scorso intorno 22. Al momento l'uomo insieme agli inquirenti si sta dirigendo verso il chiosco dove la ragazza lavorava, presso il 'Punto Verde' nel quartiere Lingotto dove la ragazza lavorava come barista. Intanto i sommozzatori dei vigili del fuoco si sono immersi nel Po, all'altezza dell'ospedale Regina Margherita, dove l'uomo ha indicato di aver lanciato il coltello con cui ha ucciso la Mastari.

Ricerca

Le notizie del giorno