Torino, Fassino si dimette da consigliere comunale

webinfo@adnkronos.com

Piero Fassino si è dimesso da consigliere comunale di Torino. E’ quanto ha annunciato lo stesso Fassino intervenendo in Sala Rossa. "I  maggiori impegni parlamentari che mi derivano dallo scenario politico creatosi con la formazione del nuovo governo confliggono obiettivamente con la possibilità di assicurare una partecipazione costante al Consiglio Comunale, che invece richiede una presenza adeguata alla responsabilità che ogni eletto ha verso le istituzioni e i cittadini - ha osservato Fassino - per queste ragioni, dovendo concentrare la mia attività sul mandato parlamentare, ho rassegnato le dimissioni da consigliere comunale". 

"Termina oggi il mio mandato amministrativo, ma non il mio impegno per Torino che proseguirà con immutata attenzione in Parlamento a sostegno di ogni scelta utile al bene della città che amo e che è tanta parte della mia vita", ha aggiunto Fassino sottolineando: "In un passaggio così carico di ricordi ed emozioni per chi ha trascorso molti anni nella Sala Rossa desidero rivolgere un saluto al sindaco, al presidente del Consiglio Comunale, ai membri della Giunta e ai colleghi consiglieri ringraziando tutti per la collaborazione di questi anni, con la consapevolezza che, pur nella diversità delle opinioni, l’azione di ciascuno di noi è sempre stata improntata al perseguimento del bene di Torino". 

"Desidero - ha concluso Fassino - estendere la mia gratitudine a tutti i sindaci e i consiglieri con cui, nelle diverse consiliature, ho avuto modo di collaborare, nonché ai dirigenti e ai dipendenti comunali di cui ho potuto apprezzare competenze, professionalità e dedizione. E un ringraziamento affettuoso rivolgo ai torinesi e ai tanti cittadini che continuano a manifestarmi la loro fiducia e il loro affetto".