Torino, fermati rapinatori: si ispiravano a "La Casa di Carta"

·1 minuto per la lettura
Torino, fermati rapinatori: si ispiravano a
Torino, fermati rapinatori: si ispiravano a "La Casa di Carta" (REUTERS/Mohammed Salem)

Sgominata banda di rapinatori a Torino che si ispirava a "La Casa di Carta", la nota serie Netflix. Sono tre le persone arrestate con l'accusa di aver compiuto una rapina in banca. La banda aveva deciso di ispirarsi alla nota serie televisiva e per questo utilizzava i nomi dei protagonisti. Si chiamavano tra di loro "professore" ed "Helsinki" i due pregiudicati torinesi finiti in manette. Arrestata anche una donna che aveva fatto da palo durante una rapina a Milano.

L'accusa, per i tre, è di aver compiuto una rapina a settembre in una banca di Milano. Per M.G., 43 anni, e C.R. 73 anni, il Tribunale di Milano, su richiesta della Procura locale, ha chiesto l'arresto in carcere, mentre per la donna, S.E. di 53 anni, anche lei torinese, i domiciliari.

Il 22 settembre scorso i due uomini, entrambi travestiti, erano entrati nella banca di via delle Forze Armate angolo via Rismondo e, con la minaccia di una pistola, avevano preso in ostaggio per circa trenta minuti i dipendenti e i clienti, portandosi via 320mila euro.

Durante la perquisizione in casa di C.R., sotto alcune piastrelle del pavimento, gli investigatori hanno ritrovato 56mila euro; sequestrati altri 40mila euro che la donna custodiva in una cassetta di sicurezza.

VIDEO - La Casa di Carta, professore e banda sul red carpet per il finale

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli