Torino film festival, il primo al 100% di presenze nelle sale

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Torino, 9 nov. (askanews) - Sono 181 i film presentati al 39esimo Torino Film Festival, in scena a Torino dal 26 novembre al 4 dicembre. Ci sono 18 lungometraggi, 14 mediometraggi, 59 cortometraggi, 68 anteprime mondiali, 14 anteprime internazionali, 4 anteprime europee e 53 anteprime italiane - selezionati su più di 4.500 opere visionate. "Quest'anno finalmente potremmo vivere un festival in presenza, il primo che si svolge con la possibilità di avere il cento per cento di presenza in sala, seppure con le restrizioni legate al momento", così Enzo Ghigo, presidente del Museo del Cinema di Torino, in apertura della conferenza stampa di presentazione della 39esima edizione del Tff.

"L'edizione del 2021 vede un ritorno in grande stile del Torino Film Festival, capace di stare al passo dei tempi, dei cambiamenti culturali e delle trasformazioni tecnologiche", ha aggiunto Domenico De Gaetano, direttore del Museo.

"Il ritorno alla sala cinematografica, l'incontro tra il grande pubblico e gli autori, è l'anima dell'intera manifestazione", ha sottolineato Stefano Francia Di Celle, direttore artistico del Tff 39. "Le 5 sezioni competitive ne compongono il cuore pulsante, riaffermando il nostro impegno primario nel proteggere e promuovere le opere di autori emergenti, realizzate spesso da produttori indipendenti con molti professionisti giovani coinvolti. Fortemente convinti che dare risalto a questo lavoro possa essere un utile contributo all'industria dello spettacolo e alla produzione culturale italiana e internazionale", ha aggiunto.

Monica Bellucci che riceverà il Premio Stella della Mole per l'innovazione artistica 2021, come riconoscimento per la sua versatilità artistica e per la disponibilità a promuovere l'opera di autori emergenti. Tra gli ospiti ci saranno anche Rocco Papaleo, Sergio Castellitto, Vladimir Luxuria, Matilda De Angelis, Anna Foglietta e tanti altri nomi noti del grande schermo. In giuria, presieduta dalla registra ungherese Ildiko Enyedi, ci sarà anche Alessandro Gassman. La madrina del festival 2021 è Emanuela Fanelli.

Margherita Buy, venerdì 3 dicembre, consegnerà il Premio Maria Adriana Prolo alla carriera 2021 al regista Giuseppe Piccioni, seguirà la proiezione del film Fuori dal mondo.

Ad aprire la kermesse cinematografica sarà il film di animazione Sing 2 - Sempre più forte, proiettato il 26 novembre all'Uci Cinema Lingotto, una delle quattro sale del festival insieme al Lux, al cinema Massimo e al Gweenwich Village. A chiudere il festival sarà invece la pellicola Alice di Valerie Lemercier, sull'adolescenza di Celine Dion.

"L'immagine di questo di Tff è l'immagine di noi che ci riprendiamo la vita e la cultura", ha commentato neo assessora alla Cultura della Città di Torino, Rosanna Purchia. "Trasmette una grande forza che si traduce nel programma di questa edizione che abbraccia, condivide e coinvolge: guarda al mondo e alle periferie. Spero di poter creare insieme una sinergia di mondi, perché l'arte non ha confini, la cultura non ha confini. Ci sono sempre motivi per dialogare e soprattutto lavorare insieme".

"Sarà un'edizione straordinaria - ha commentato Vittoria Poggio, assessore alla Cultura della Regione Piemonte -. Lo sarà perché è in presenza ma anche perché questo festival, come sempre ha dimostrato, è un motore di trasformazione culturale e sociale, un aspetto importante da sottolinea, che ha visto un grande lavoro di squadra tra enti, istituzioni ed eccellenze che si occupano di audiovisivo e cinema e che è riuscita a fare rete".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli