A Torino nasce Claris Ventures, nuove cure direttamente in clinica

Luc

Roma, 18 mar. (askanews) - Si chiama Claris Ventures SGR ed è un nuovo operatore venture capital, il primo in Italia, a Torino, focalizzato unicamente su investimenti in start-up biotech pronte a entrare in clinica. A crearlo Pietro Puglisi e Ciro Spedaliere, soci fondatori ed entrambi ingegneri (il primo biomedico e l'altro gestionale), che hanno dato vita a questo progetto dopo dieci anni di esperienza nei settori dell'innovazione degli investimenti venture capital lavorando per i principali fondi di investimento nati in Italia negli ultimi anni - da Innogest a LVenture Group, Invitalia Ventures e Vertis.

Claris Ventures nasce al fianco dei ricercatori per permettere loro di concentrarsi sugli aspetti scientifici in cui eccellono, contribuendo invece ad ogni elemento di project management, finanza e sviluppo strategico che trasforma il frutto della ricerca in una società biotech. Investire in società biotech italiane ma anche in nuove biotech nate dal lavoro di ricercatori italiani all'estero, supportando la nascita di questi progetti nel nostro Paese.

L'obiettivo è quello di identificare e supportare innovazioni in campo farmaceutico, investendo in nuove società, che sviluppino potenziali farmaci. Claris Ventures e strutturare un approccio all'investimento completamente diverso partendo proprio da Torino, città che nell'ultimo decennio si è distinta per il suo impegno e per il numero di investimenti ad altissimo livello in ambito biomedicale.

La ricerca dei progetti, quindi, si concentra su quelli ad alto potenziale e coinvolge ogni centro di ricerca, struttura clinica o società già avviata oggi esistente nel network dell'innovazione life science italiana, soia che si tratti di gruppi basati nel nostro territorio o di lavori avviati da scienziati italiani fuori sede. Tra i primi obiettivi programmati: il lancio del fondo Claris Biotech I, nel 2020, che sarà il primo in Italia focalizzato unicamente sul supporto di nuovi progetti pronti ad avviare studi clinici.