A Torino nasce "N-Enne" il nuovo magazine del Polo del 900

Prs

Torino, 6 nov. (askanews) - Una riflessione sui muri nel mondo alla vigilia delle celebrazioni per i 30 anni della Caduta del Muro di Berlino. La propone il nuovo magazine del Polo del 900 di Torino. Nel numero zero di "N-Enne" come Novecento, ma anche come i motivi per occuparsi di divulgazione storica, sono stati censiti ben 65 muri, di cui ben 15 in Europa. Si tratta di 40mila km complessivi di barriere, la metà delle quali sono state costruite dopo il 2010.

"Il magazine è uno spazio culturale che ambisce a coniugare approfondimento rigoroso e capacità divulgativa, mettendo in relazione i temi dell'oggi con i grandi topos del Novecento", ha detto Alessandro Bollo, il direttore del Polo del 900 di Torino, che riunisce 22 istituzioni culturali.

Direttore responsabile del giornale è Luca Rolandi che ha sottolineato la necessità "di fare memoria del passato e lasciare in eredità su un supporto tradizionale il tesoro di ricerche, iniziative, progetti che il Polo custodisce, rielabora e promuove dalla sua nascita".

"Un magazine  che nasce con le forze interne alla Fondazione e i suoi istituti, ma aperto a collaborazioni di qualità di esperti e autori italiani e stranieri. Senza dimenticare la parte digitale che avrà un aggiornamento costante", ha anticipato Rolandi.

L'auspico del capo redattore Diego Guzzi è che N finisca nelle mani dei giovani: dai liceali agli universitari "per aiutarli nella loro attività di studio, ricerca e didattica per i professori. Lo scopo è promuovere la partecipazione, lo spirito democratico, il senso della cittadinanza, il gusto della libertà. Con un piede nel presente e lo sguardo diritto verso il futuro".

Cosa non impossibile, secondo Marzia Camarda, direttore editoriale che ha curato la parte grafico editoriale del magazine, che punta su "linguaggi contemporanei, utilizzo di iconografia, schede didattiche e graphic novel. Le tre macroaree in cui sono raggruppati gli articoli  Tempi, Modi e Luoghi: non sono solo richiami a categorie del pensiero che si imparano a scuola, ma anche la rappresentazione di tre punti di vista fondamentali dei molteplici contenuti che il magazine offre ai propri lettori".

Domani 7 novembre alle ore 17,30 al Polo del Novecento è prevista la presentazione ufficiale della pubblicazione.