Torino ospiterà Eurovision 2022

·1 minuto per la lettura
I Maneskin dopo la vittoria dell' Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam

MILANO (Reuters) - Sarà Torino la città italiana che ospiterà l'Eurovision song contest 2022, uno degli eventi televisivi più grandi al mondo che fa ritorno in Italia dopo 31 anni.

All'Italia è stato conferito il diritto di tenere l'evento il prossimo anno dopo che i Maneskin hanno vinto l'edizione di quest'anno a Rotterdam, si legge in un comunicato sulla pagina web di Eurovision.

La gara è stata annullata nel 2020 a causa del coronavirus.

L'evento, che nel 2021 ha raggiunto quasi 190 milioni di spettatori in televisione e online, si terrà al PalaOlimpico di Torino. La finale è prevista per il 14 maggio.

In Italia la gara canora si è tenuta in precedenza a Napoli nel 1965 e a Roma nel 1991.

Torino è stata scelta attraverso una procedura di gara che ha vinto contro altre 16 città.

Durante l'Eurovision si susseguono esibizioni musicali dal vivo di artisti provenienti da oltre 50 Paesi, inclusi Paesi al di fuori dei confini europei quali Israele e Australia.

Sono gli stessi Stati partecipanti a votare le proposte degli altri, in un sistema particolarmente complesso molto apprezzato dagli appassionati.

(Elisa Anzolin); ((Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli