Torino: Renzi, 'tutti dovrebbero leggere lettera Burzi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 dic (Adnkronos) – "Angelo Burzi era un uomo delle istituzioni. Era sotto indagine da anni per accuse che egli giudicava ingiuste. Si è tolto la vita la notte di Natale pensando di fare un gesto che aiutasse la sua famiglia a tornare a vivere. Perché quando sei sotto indagine in quel modo non è facile vivere, specie per chi ti sta accanto. Credo che nessuno possa giudicare ma tutti dovrebbero leggere queste parole. Tutti. Politici, giornalisti, magistrati. Tutti". Lo scrive Matteo Renzi su Facebook, pubblicando la lettera che ha lasciato Burzi prima di togliersi la vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli