Torino ricorda la figura di Ghirotti a 100 anni da nascita

Prs

Torino, 30 gen. (askanews) - Torino ricorda la figura del giornalista e scrittore Gigi Ghirotti a 100 anni della sua nascita con un convegno alla Cavallerizza Reale dal titolo "Cronisti nel tunnel della malattia".

Cronista de "La Stampa", Ghirotti iniziò la sua ultima inchiesta, quel lungo viaggio nel tunnel della malattia, quando gli fu diagnosticato un cancro. "Con le sue inchieste pose al centro il problema umano del malato. Invocava una medicina dal volto umano", ha detto presidente della Fondazione nazionale Gigi Ghirotti Onlus, Vincenzo Morgante.

Alberto Sinigaglia, presidente dell'Ordine dei Giornalisti piemontesi, fu suo amico e collega e ne ha rievocato la figura: "Ghirotti raccontava il presente pensando al futuro. Bisogna rispolverare quei ferri del mestiere, perché non c'è mai stato tanto bisogno di buon giornalismo come oggi". Ghirotti amava dire: "sia durante la vita, sia durante la morte, l'importante è non sentirsi abbandonati".

Non ci si può limitare alla cura del malato soltanto nei suoi aspetti strettamente medici e sanitari, ma occorre allargare l'intervento alla persona a tutto tondo: questa la grande lezione di Ghirotti, che è ancora di grande attualità.