Torino, spedizione punitiva con mazze e cocci bottiglia: 5 arresti

prs

Torino, 17 lug. (askanews) - Arrestati a Torino dai carabinieri i presunti autori di un raid con mazze e cocci di bottiglia contro un negozio cinese nel quartiere Falchera.

I militari della compagnia Oltre Dora hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, disposta dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di 5 persone, domiciliate al campo nomadi di Via Germagnano, ritenute responsabili dei reati di rapina aggravata e lesioni personali.

"Non siamo venuti per comprare ma per rubare tutto. Vi ammazziamo e bruciamo tutto il negozio", avevano detto due rapinatori ai titolari, entrando nel negozio il 6 marzo scorso. I proprietari avevano reagito e i due rapinatori non erano riusciti a mettere in pratica i loro propositi. Poco dopo però erano tornati con dei complici - di cui uno evaso dagli arresti domiciliari - e, armati di bottiglie di vetro rotte e mazze di ferro, avevano devastato e saccheggiato l'esercizio commerciale. Uno del branco aveva anche tentato di investire con la propria auto due commessi del negozio.

Dopo il raid 80 carabinieri hanno effettuato varie perquisizioni all'interno del campo nomadi di via Germagnano con il supporto di un elicottero del Nucleo elicotteri di Volpiano (Torino), prima di arrivare agli arresti.