Torna 'bonus Befana'

webinfo@adnkronos.com

Torna il 'bonus Befana', il 'cashback' per premiare chi effettua pagamenti con moneta elettronica, rinunciando all'uso del contante. Scatterà a partire dal 2021, la copertura - 3 miliardi o oltre - sarebbe già stata individuata per lo più dalla lotta all'evasione. Non solo. Tutto ciò che verrà recuperato dalla guerra al sommerso finirà in un fondo ad hoc per il cashback, alimentando così un circolo virtuoso: più moneta elettronica usi più avrai diritto a un saldo 'corposo', le risorse per far scattare la premialità pescate proprio dalla lotta al nero. Ai 3 miliardi di coperture individuate, si andranno dunque ad aggiungere le ulteriori risorse finite nel fondo alimentato dal contrasto all'evasione. 

La misura sarebbe stata fortemente voluta dal premier Giuseppe Conte, che avrebbe trovato una sintesi con il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri per trovare spazio alla norma in legge di bilancio. Va dunque inquadrata nel pacchetto di misure su cui Conte si starebbe battendo in prima persona per contrastare l'evasione. Tra queste va inquadrato l'abbassamento del tetto all'uso del contante da 3000 a mille euro, misura che ha generato diversi malumori in maggioranza.