Torna il maltempo, rischio alluvioni e frane

webinfo@adnkronos.com

Tra poche ore un ciclone di origine Nordatlantica si posizionerà sulla Francia meridionale e nel corso del weekend raggiungerà dapprima la Sardegna e poi le regioni meridionali, dando vita a una pesante fase di maltempo che coinvolgerà quasi tutta l’Italia. Il team del sito https://www.ilmeteo.it/ avverte che nel fine settimana la giornata peggiore sarà quella di sabato, quando il ciclone si troverà sulla Sardegna. Piogge abbondanti o molto abbondanti cadranno incessanti sulla Liguria centrale e di ponente e su tutto il Piemonte.  

Il rischio di frane e straripamenti di fiumi sarà elevato in quanto questi territori sono già zuppi d’acqua per le piogge dei giorni scorsi e in più è atteso un graduale scioglimento della neve in quota. Lo Scirocco soffierà via via più forte, provocando mareggiate sulle coste esposte e rendendo il mar Tirreno e quello Ligure agitati. Altre precipitazioni interesseranno anche il resto del Nord seppur meno intense, mentre nel pomeriggio comincerà a peggiorare sulla Sicilia. 

Il team del sito https://www.ilmeteo.it/ avvisa che domenica il ciclone raggiungerà il Sud Italia provocando una pesante ondata di maltempo dapprima sulla Sicilia, poi su Calabria e Basilicata, sferzate da vento di Scirocco a 100 km/h, mareggiate con onde alte fino a 5 metri e da un rischio concreto di eventi alluvionali. Continuerà a piovere ancora su Liguria e Piemonte, anche se con una tendenza a miglioramento mentre le piogge raggiungeranno anche tutto il settore adriatico centro-meridionale. Tornerà l’acqua alta a Venezia con una marea di circa 110-115 cm.