Torna l’iniziativa “Un Dono per la Vita” di Pro Vita

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 ott. (askanews) - Torna il progetto "Un Dono per la Vita", intrapreso da Pro Vita & Famiglia nel settembre 2019 e arrivato oggi alla settima edizione. Come in passato, la Onlus ha donato passeggini, culle, pannolini, ciucci e biberon a 11 madri che stanno affrontando una gravidanza nonostante il periodo di difficoltà. Alcune di loro sono state individuate grazie a Patrizia Lupo, del Segretariato Sociale per la Vita A.p.S. e a Francesca Siena, presidente del Cav Ardeatino.

"Sosteniamo le donne coraggiose che, nonostante problemi sociali o economici e spinte culturali hanno accolto la Vita! - è il commento di Maria Rachele Ruiu, membro del direttivo di Pro Vita & Famiglia - oggi la cifra stilistica della maternità è la solitudine. Invece un bimbo che viene al mondo è una buona notizia per tutta la comunità: unico, irripetibile, prezioso contributo per ciascuno di noi".

"Mentre continuiamo il nostro impegno perché lo Stato rimetta al centro natalità e famiglia, e non faremo un passo indietro a riguardo, con questi doni vogliamo dare un messaggio chiaro: coraggio, mamma e papà, non siete soli. Le spese che una famiglia deve affrontare per un figlio appena nato, la solitudine, la paura di perdere lavoro e occasioni, sono motivi di rinuncia ad un figlio che si possono, si devono, superare insieme", precisa la nota di Pro Vita & Famiglia.

"Sostenere queste donne - ha concluso Ruiu - significa non girarsi dall'altra parte, soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli