Torna la "Guida Michelin" per i poveri della comunità di S.Egidio

Cro/Ska

Roma, 7 dic. (askanews) - Torna "Dove mangiare, dormire, lavarsi", una sorta di "Guida Michelin" per i poveri, destinata in particolare ai senza dimora, pubblicata ogni anno dalla comunità di Sant'Egidio.

In questa guida - dedicata a Modesta Valenti che viveva alla stazione Termini e morì senza soccorso, nell'inverno del 1983, perché il personale dell'ambulanza, considerandola sporca, si rifiutò di assisterla - annualmente, la Comunità di Sant'Egidio segnala tutte le strutture legate al mondo del volontariato e che possono essere un punto di riferimento per chi vive in strada offrendo una risposta concreta ai loro bisogni quotidiani. Si va dalle mense dove mangiare, alla segnalazione dei luoghi dove trovare la distribuzione delle cene su strada, ai centri di accoglienza dove dormire, alle strutture dove lavarsi e curarsi, ai centri di ascolto per ottenere sostegno psicologico o per cercare un lavoro itinerante. Tutti servizi gratuiti per una moltitudine di persone alla costante ricerca di un aiuto per mangiare, dormire, lavarsi e curarsi.

La Comunità di Sant'Egidio, si legge in una nota, ha inoltre rilanciato anche quest'anno la campagna "A Natale, aggiungi un posto a tavola" a cui si può contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al 45586 dal 2 al 25 dicembre. (Segue)