Torna Lady Amarena, la sfida a colpi di shaker delle barlady

(Adnkronos) - Appuntamento a Bologna il prossimo 20 settembre per Lady Amarena, la competizione internazionale ideata da Nicola Fabbri della storica azienda bolognese.

Sedici le nazioni in gara che hanno eletto ciascuna la propria vincitrice. Le finaliste adesso saranno chiamate a sfidarsi all’ombra delle due torri, nello storico teatro Arena del Sole, e dovranno convincere una giuria di esperti: saranno giudicati il gusto e la bellezza dei cocktail, ma anche le capacità di catturare l’attenzione, muoversi dietro al bancone, raccontare il prodotto e stupire i giurati.

Tra le nazioni in gara quest’anno per la prima volta partecipano Regno Unito, Austria, Svizzera e Polonia. Ma a contendersi la vittoria di Lady Amarena non ci saranno solo professioniste del vecchio continente: arriveranno partecipanti da tutto il mondo, dall’Australia, dalla Nigeria e quest’anno per la prima volta anche da Taiwan e dalle Filippine.

La Cina, a causa delle restrizioni legate al Covid, realizzerà il suo concorso internamente. Tammy Liu, la vincitrice dell’ultimo titolo Lady Amarena International, sarà presente a Bologna in qualità di giurata. “È grazie a Lady Amarena – ha ricordato Liu – che sono riuscita a ritagliarmi un ruolo nell’industria del bere, ad acquisire consapevolezza, a credere nelle mie capacità. Un’iniezione di fiducia, unita al supporto di Fabbri, che mi ha permesso di aprire la mia attività, il 12 Bar Blues”.

Quest’anno il concorso si è allargato anche alle studentesse degli istituti alberghieri con Lady Amarena Junior, la gara a tema cocktail analcolici. La vincitrice Aurora Grasso si esibirà come ospite sul palco di Bologna a fianco delle colleghe senior.

Adnkronos - Vendemmie

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli