Torna a Roma Via Pulchritudinis, Expo su bellezza cattolica -2-

Ska

Città del Vaticano, 12 nov. (askanews) - Per tre giorni si incroceranno nei locali del polo fieristico della Capitale i protagonisti della vita culturale del mondo cattolico, espositori che presenteranno le loro ultime novità e buyer provenienti non solo dall'Europa ma da tantissime nazioni, come Canada, Messico, Nigeria, Brasile, Israele. Testimoni della bellezza racchiusa nell'esperienza cristiana saranno fianco a fianco con i produttori italiani e stranieri che si metteranno a disposizione di chi cerca nuove opportunità di crescita. E poiché stupore e bellezza sono da sempre il cammino privilegiato per l'uomo per avvicinarsi alla fede, in grado di emozionare e commuovere, e raccontare la spiritualità e la profondità del desiderio umano, si spazierà dalle varie forme artistiche agli arredi liturgici, dal turismo culturale e religioso agli oggetti devozionali, dalle strutture di accoglienza ai vari Cammini sui sentieri del Sacro percorsi ogni anno da milioni di pellegrini, dagli enti no profit ai servizi per le comunità religiose, dalla musica alla pittura, dalla scultura alle vetrate.

In particolare, il focus di questa seconda edizione sarà sul turismo dei luoghi d'arte e di fede e sui servizi per le collettività e gli enti religiosi, un comparto che in Italia è rappresentato da numeri importanti: 14.650 comunità religiose, 820 case generalizie, 3.000 strutture di ospitalità, 1.000 istituti religiosi e secolari, 590 monasteri, 225 diocesi, 250 seminari, 26.000 parrocchie, 2.500 santuari, 170 istituzioni culturali, 1.600 tra musei, archivi, biblioteche, 64.000 edifici di culto, 4.000.000 beni storici ed artistici, 600 enti e associazioni nazionali, 500 negozi di arte sacra. Via Pulchritudinisoffre agli operatori di questo ampio settore un'occasione unica di formazione, aggiornamento e confronto, attraverso il programma "Via Pulchritudinis Educational", un qualificato calendario di incontri declinato sui temi dell'ospitalità (gestione, promozione e ottimizzazione delle strutture ricettive religiose e relativi servizi e aspetti legali e amministrativi), turismo religioso (cammini, vie di pellegrinaggio e turismo lento), enti religiosi ed ecclesiastici (edilizia, gestione, valorizzazione del patrimonio). (Segue)