Tornano piogge, temporali e anche neve: cosa succede

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Da oggi l'atmosfera darà importanti segnali di risveglio dopo questo lungo letargo che insiste da parecchi giorni. Una perturbazione proveniente dal Nord Europa impatterà sulle nostre regioni con piogge, temporali, vento ed in seguito anche freddo e qualche spruzzata di neve. Il team de iLMeteo.it avvisa che piogge sono già in atto al Nordest e parte della Lombardia, in Sardegna e su gran parte delle regioni centrali e in Campania, ma il tempo tenderà a peggiorare ulteriormente nel corso del pomeriggio. Se al Nord il tempo comincerà a migliorare proprio dal pomeriggio, al Centro piogge e temporali si faranno più diffusi su Marche, Umbria, Lazio, Sardegna e poi ancora sulla Campania. Roma, Firenze e Napoli vivranno una giornata piovosa e temporalesca. Piogge più deboli invece interesseranno il resto delle regioni meridionali. Entro sera faranno il loro ingresso venti più freddi di Bora, Grecale e Tramontana. Qualche spruzzata di neve potrà imbiancare le Alpi del Triveneto sopra i 1600 metri, a quote superiori sull’Appennino. Le temperature non subiranno grosse variazioni se non un calo fisiologico in presenza di precipitazioni e una diminuzione notturna al Nord grazie al cielo sereno. Domani il maltempo si porterà al Sud ancora con temporali, soffieranno venti settentrionali, il tempo sarà soleggiato con cielo limpido al Centro-Nord.

Oggi - Al nord: piogge al Nordest e in Lombardia, migliora nel pomeriggio. Al centro: piogge diffuse su gran parte delle regioni. Al sud: piogge e temporali in Campania, deboli sul resto delle regioni.

Domani - Al nord: bel tempo. Al centro: instabile sulle regioni adriatiche, più sole altrove. Al sud: fortemente instabile con precipitazioni e vento.

Mercoledì 18 - Al nord: bel tempo, qualche nebbia lungo il Po. Al centro: molte nubi sui versanti adriatici, ma tempo asciutto. Al sud: ancora instabile con precipitazioni sparse alternate a schiarite soleggiate.

Giovedì bel tempo prevalente, da venerdì nuovo intenso peggioramento con formazione di un ciclone freddo.