Bimbo annegato nel Napoletano, fermata la madre per omicidio volontario

·1 minuto per la lettura

E' stata fermata per omicidio volontario la madre del bambino di due anni morto annegato in mare a Torre del Greco, nel Napoletano, nella tarda serata di domenica. Il piccolo era stato avvistato in acqua dopo che alcuni passanti avevano bloccato la mamma che minacciava di suicidarsi. Alcuni passanti si sarebbero tuffati in mare per recuperare il bimbo ma, una volta trainato a riva, non ci sarebbe stato più nulla da fare. La tragedia è avvenuta nei pressi della Scala, a ridosso dell'area portuale della città vesuviana.

VIDEO - Pozzuoli, bambino muore annegato in piscina alla festa di nozze

Secondo ipotesi investigative la donna avrebbe ucciso il bambino perché temeva fosse affetto da un ritardo mentale, nonostante questa sua teoria non fosse finora stata confermata dal punto di vista sanitario

La madre è stata immediatamente portata alla caserma dei carabinieri della locale compagnia per essere interrogata e fare chiarezza nelle dinamiche del decesso del bambino. Adesso la notizia del suo fermo.

VIDEO - Esequie per 19enne siriano, annegato sul confine bielorusso

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli